Ricerca
BLOG: Migliora il tuo sonno. Migliora la tua Vita.

Dormire male su una rete sbagliata

Quando si dorme male si pensa per prima cosa a cambiare il materasso. A volte però la colpa non è solo del materasso ma anche della rete, ossia del suo supporto.
La rete infatti riveste la stessa importanza del materasso in termini di qualità del riposo: se il supporto è troppo cedevole, non garantisce il corretto sostegno al corpo quando sdraiato. Inoltre un supporto inadeguato può compromettere gravemente la struttura del materasso e le sue prestazioni, vanificando gli sforzi fatti, anche dal punto di vista economico, per assicurarsi il materasso più idoneo al proprio corpo.

Prima di sostituire il vecchio materasso è quindi buona norma controllare la rete. Alcuni difetti sono visibili ad occhio nudo, come ad esempio le doghe rotte o scheggiate o che hanno perso la forma originale convessa e si presentano appiattite o concave. Nel caso di una rete in maglie d’acciaio, basta controllare che il piano d’appoggio non sia diventato concavo.
Se i difetti non sono visibili ad occhio nudo, c’è una prova pratica che ciascuno può fare. È sufficiente sedersi o sdraiarsi sulla rete per capire come si comporta: se cede troppo e il corpo si affossa come se stesse sdraiato in un buco, la rete ha evidentemente perso la sua funzione di sostegno e va cambiata.

Ma quale rete scegliere?
È indubbio che un buon supporto deve assicurare la posizione orizzontale del materasso e determinarne a tutti gli effetti il corretto funzionamento. Proprio come accade per il materasso, non si può però dire che esista in assoluto una rete migliore di un’altra. Molto dipende dalle preferenze personali, anche se la maggioranza degli esperti attualmente opta per le doghe in legno.
Il supporto deve essere sicuramente elastico ma non eccessivamente cedevole. La rete deve avere un telaio robusto, bilanciato da doghe con ottima elasticità e superficie perfettamente liscia. Le dimensioni devono essere uguali o maggiori di quelle del materasso. Infine deve favorire la ventilazione del materasso, evitando il più possibile piani d’appoggio chiusi o poco aerati, soprattutto per i materassi in schiuma di lattice o in schiuma di poliuretano: i ristagni di umidità rappresentano una condizione di insalubrità sia per il materasso che per la salute della persona.

Come abbinare rete e materasso?
Prima dell’acquisto di un sistema-letto è bene informarsi non solo riguardo al materasso, ma anche sul tipo di rete che meglio gli si abbina. La rete infatti è il complemento indispensabile affinché il sistema-letto offra tutti i benefici richiesti in termini di comfort ed igiene. 
E quando si acquista una rete di qualità bisogna controllare che soddisfi anche i requisiti previsti dalla normativa e che abbia superato i test di prova relativi alla sicurezza come ad esempio quelli di stabilità, durabilità e resistenza agli urti verticali (norma UNI EN 1725:2000), soprattutto se è destinata ad una persona adulta con un peso eccessivo o se in casa ci sono bambini che si divertono a saltare sui materassi…


Per lasciare un commento effettua il login oppure registrati al sito.

ARTICOLI PIÙ LETTI

Sindrome delle gambe senza riposo

È un disturbo del sonno che affligge circa il 10% della popolazione. Ecco come si...

Insonnia, ansia e qualita' della vita

Ridurre lo stress quotidiano e ritornare ad una vita equilibrata è importante anche per...

A letto non bisognerebbe mai sentirsi soli

I compagni di letto a volte si scelgono, a volte capitano, ma spessissimo sono una presenza...

Il sonno e' un’ottima e salutare cura dimagrante

Hai mangiato troppo durante le feste? Ecco come rimettersi in forma grazie al sonno

Allergia di giorno e insonnia di notte

Che cos'è l'allergia, perché si scatena e che ripercussioni ha sul nostro sonno.

Vuoi ricevere tutte le news del Consorzio? ISCRIVITI ORA