Ricerca
BLOG: Migliora il tuo sonno. Migliora la tua Vita.

Prospettive positive per il mobile italiano

Secondo il 35° Rapporto di Previsione Csil, lo scenario 2018 conferma la tendenza positiva per il mobile italiano e quindi anche per i materassi made in Italy, registrata in tutti i mercati nel 2017, compreso quello italiano, anche se con alcune cautele.



Il consumo mondiale di mobili è in crescita e per il 2017 si dovrebbe attestare sui 425 miliardi di dollari US pari a un +4,9%. Una crescita che ha superato le aspettative e come le incertezze politiche si sono al momento rivelate meno influenti di quanto ipotizzato.
Per il 2018 si prevede una crescita mondiale di consumo di mobili pari al 3,5%, con maggiori crescite nell’area Asia e Pacifico.

Situazione internazionale: la Cina 

Per il 2017 in termini di commercio mondiale i primi 5 paesi esportatori hanno rappresentato il 63% delle esportazioni totali e tra di essi la Cina si attesta in prima posizione (35% dell’export totale mondiale) seguita da USA (8%), Italia e Polonia (% 7 cad.) e Vietnam (6%). Le esportazioni della Cina, più che raddoppiate nel periodo 2009-2015, attualmente crescono a ritmi più moderati e ammontano a 50 miliardi di dollari annui.

 

L’export di Germania, Italia e Polonia continua a crescere ma la situazione internazionale in prospettiva comporta diversi rischi al ribasso.

 

Per il 2018 si prevede comunque una crescita complessiva mondiale dell’export del 4%, pari a quella 2017, mentre per il 2019 dovrebbe contenersi sul +2%.

I primi 5 paesi importatori rappresentano invece 53% delle esportazioni totali con gli USA al primo posto (28% dell’import totale mondiale), seguiti da Germania (10%), UK (6%), Francia (5%) e Canada (4%).


Il settore mobile e dei materassi in Italia nel 2017-2018



Il mercato interno, in termini di consumo di mobili, nel 2017 ha consolidato la crescita segnando un +1,3% in termini reali. Consumi sostenuti ancora dal bonus mobili e che riguardano in generale tutti i comparti. Anche la distribuzione tradizionale indipendente mostra segnali di ripresa. Il tutto è dovuto alla tenuta del clima di fiducia delle famiglie con un aumento del reddito disponibile reale dell’1,2%, un’inflazione settoriale pressoché inesistente e una spesa delle famiglie che è aumentata dell’1,5%. Per il 2018 i consumi inizieranno però a rallentare per effetto della diminuzione dell’occupazione.
I prodotti made in Italy continuano ad essere i preferiti dagli italiani con solo un 23% di prodotti importati che però tendenzialmente sono in crescita (+3,6%). Per il 2018 si stima che la crescita non supererà quella del 2017, anche con la conferma del bonus mobili.

Le esportazioni 2017 vengono stimate in crescita del 2%. Le vendite sui mercati extra-europei registrano crescite quasi doppie rispetto al resto dei paesi UE, soprattutto per le buone performances dei prodotti italiani sui mercati USA e Cina. Ancora debole la domanda dalla Russia e dal Medio Oriente.
Per il 2018 l’export, in crescita del 3%, sarà sostenuto dalla domanda proveniente da UE e USA, con segnali positivi da Russia e Cina.

Si stima quindi che la produzione totale chiuderà il 2017 con un +1,4%. Il 2018 sarà ancora un anno di crescita moderata sostenuta dalla domanda estera, con un aumento della produzione stimato attorno al 2%.

In definitiva, dati positivi che per il 2017 denotano una ripresa seppur debole.

Anche per il 2018 gli indicatori segneranno una debole ripresa, mentre secondo Prometeia si potrebbe avere una spinta maggiore nel 2019. I fattori che per l’Italia influiranno su questa situazione nel periodo 2018-2019 saranno l’incertezza dell’esito delle elezioni 2018, il rallentamento del commercio mondiale, le politiche fiscali meno espansive, l’apprezzamento dell’euro, il prevedibile rialzo dei tassi d’interesse nel 2019, la fine del quantitative easing. A questo bisogna aggiungere le incertezze internazionali che influiranno sia sull’economia mondiale sia sull’economia italiana, andando in primis ad impattare sul nostro export.




ARTICOLI PIÙ LETTI

Materassi in schiuma di lattice o schiuma di poliuretano?

Quali sono le differenze tra i materassi realizzati con le due schiume e quale scegliere per il...

Sonno: Sindrome delle gambe senza riposo

È un disturbo del sonno che affligge circa il 10% della popolazione. Ecco come si...

Insonnia, ansia e qualita' della vita

Ridurre lo stress quotidiano e ritornare ad una vita equilibrata è importante anche per...

Il sonno e' un’ottima e salutare cura dimagrante

Hai mangiato troppo durante le feste? Ecco come dormire per rimettersi in forma grazie al...

Allergia di giorno e insonnia di notte

Che cos'è l'allergia, perché si scatena e che ripercussioni ha sul nostro sonno.

Vuoi ricevere tutte le news sui materassi del Consorzio?

ISCRIVITI ORA