Ricerca
COMUNICATI STAMPA e RASSEGNA STAMPA

Quando è detraibile la spesa per il materasso

Documenti allegati

1) Materasso ad uso terapeutico 

La spesa per l'acquisto di un materasso è detraibile se il materasso è ad uso terapeutico. Il consumatore che intende fruire della detrazione deve essere in possesso della prescrizione medica o, in alternativa, di un’autocertificazione che attesti la necessità per la quale è stato acquistato il materasso ad uso terapeutico. 

Oltre alla prescrizione del medico, è necessario che il consumatore sia in possesso dello scontrino fiscale cosiddetto “ parlante “ e/ o della fattura a cui si riferisce la spesa. 

La possibilità di detrarre l'acquisto quale spesa sanitaria è fattibile solo se il materasso presenta le caratteristiche di antidecubito, ovvero sia costituito da materiali che rendano ottimale le pressioni di appoggio e limitino i rischi di occlusione capillare nei soggetti a mobilità ridotta. 

I materassi con le caratteristiche antidecubito devono essere classificati Dispositivo Medico di Classe 1 in conformità agli standard richiesti dalla Direttiva Europea 93/42/CEE. Per una corretta gestione dei Dispositivi Medici, è stato diramato un Decreto Ministeriale in data 20 febbraio 2007 che regola in maniera puntuale le modalità di iscrizione dei dispositivi medici in un Repertorio (in aggiunta alla precedente banca dati), attribuendo ad ognuno un "Numero di Repertorio" per una maggiore rintracciabilità e controllo sul mercato. 

Cosa si intende per materasso antidecubito 

Secondo il Dlg 46/97 il materasso antidecubito è un dispositivo medico che si utilizza per la prevenzione e/o terapia di lesioni cutanee del corpo a seguito di patologie che costringono i pazienti ad una lunga permanenza a letto in una posizione di stasi obbligata. 

I materassi antidecubito sono progettati per ridistribuire e scaricare la pressione di contatto esercitata dal corpo sulla superficie di appoggio. In quanto dispositivi medici, i materassi antidecubito devono intervenire in modo efficace sulle cause estrinseche che determinano le lesioni cutanee, garantendo: 

- La riduzione della pressione di contatto; 

- La riduzione delle forze di attrito e delle forze di stiramento; 

- La dispersione del calore e dell'umidità; - Il mantenimento di una postura corretta. 

 

2) Bonus mobili 

Secondo la Circolare n. 29/E -18 Settembre 2013 dell’Agenzia delle Entrate, oggetto: Decretolegge 4 giugno 2013, n. 63 – Interventi di efficienza energetica – Interventi di ristrutturazione edilizia – Acquisto di mobili per l’arredo e di elettrodomestici – Detrazioni – sarà possibile detrarre il 50% del costo dei mobili acquistati (materassi inclusi), fino ad un massimale di 10.000 euro, finalizzati all’arredo di immobili in oggetto di ristrutturazione, per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2013. 

Il provvedimento è inserito all’interno della proroga per la detrazione del 50% sulle spese di ristrutturazione. Il provvedimento per le detrazioni delle ristrutturazioni immobiliari è stato prorogato infatti fino al 31 dicembre 2013. A tale provvedimento si aggiunge un bonus ulteriore per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Per tale acquisto il tetto massimo di spesa è di 10.000 euro di cui è detraibile il 50% in dieci anni. Se la somma delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici supera l’importo di euro 10.000, la detrazione dovrà essere determinata comunque sull’importo massimo di 10.000 euro. Il 31 dicembre 2013 è la data ultima entro cui devono essere sostenute le spese per tale acquisto. Rientrano tra i mobili agevolati anche i materassi. 

 

Come fruire della detrazione 

Per la fruizione della detrazione i contribuenti devono eseguire i pagamenti mediante bonifici bancari o postali; nei bonifici dovranno essere indicati: 

- la causale del versamento attualmente utilizzata dalle banche e da Poste Italiane SPA per i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati; 

- il codice fiscale del beneficiario della detrazione; 

- il numero di partita IVA ovvero il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. 

È consentito effettuare il pagamento anche mediante carte di credito o carte di debito. In questo caso, la data di pagamento è individuata nel giorno di utilizzo della carta di credito o di debito da parte del titolare e non nel giorno di addebito sul conto corrente del titolare stesso. Non è consentito, invece, effettuare il pagamento mediante assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento. 

Le spese sostenute devono essere documentate, conservando la documentazione relativa all’effettivo pagamento (ricevute dei bonifici, ricevute di avvenuta transazione per i pagamenti mediante carte di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente) e le fatture di acquisto dei beni con la usuale specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e servizi acquisiti. 

Il Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità è un'associazione senza scopo di lucro che riunisce alcuni tra i migliori produttori italiani di materassi. Obiettivo del Consorzio è promuovere il materasso di qualità. Aiutare quindi il consumatore nella scelta del prodotto più idoneo e garantito, incentivare l'avanzamento della tecnologia e lo sviluppo qualitativo del materasso, e sostenere il punto vendita nella promozione e informazione per l'acquisto di un prodotto tutelato e garantito. Proprio nei confronti dei consumatori il Consorzio si pone come divulgatore di informazioni accreditate su tutto ciò che riguarda il sonno e il riposo.

NEWS PIÙ LETTE

Quando è detraibile la spesa per il materasso

Una mini-guida per il consumatore a cura del Consorzio Produttori Italiani Materassi...

Elettrosmog dentro casa: materassi a molle e campi elettromagnetici

I campi elettromagnetici sono presenti ovunque, anche in camera da letto. Bisogna certo fare...

13 Marzo 2015 - Giornata Mondiale del Sonno: ecco come dormire bene

Il Consorzio e l’Associazione Italiana Medicina del Sonno celebrano questo appuntamento con...

Come si distingue un materasso di qualita’?

Il segreto sta nella scheda prodotto e nel marchio di qualita’ del Consorzio

Il materasso ibrido di ultima generazione

Grazie a materiali tecnologici e raffinatezza sartoriale i materassi diventano strumenti di...
Ufficio stampa

Sabrina Brenna

press.italia@consorziomaterassi.it

 

 

Accredito Stampa

Vuoi ricevere in anteprima tutti i comunicati stampa?

 

Vuoi ricevere tutte le news sui materassi del Consorzio?

ISCRIVITI ORA