Ricerca
LE NORME: QUANDO UN MATERASSO PUÒ DIRSI DI QUALITÀ

Oggi, grazie alle Norme Tecniche elaborate dagli organismi internazionali e nazionali, la Qualità di un prodotto si può misurare con esattezza; la misura è fornita dai risultati delle prove specifiche a cui quel prodotto viene sottoposto.

La Qualità può essere definita come l’insieme delle caratteristiche che un bene deve avere per soddisfare una determinata esigenza; queste caratteristiche sono direttamente legate al comportamento del bene quando è sottoposto a sollecitazioni energetiche o ambientali.

Solo metodi di prova rigorosamente oggettivi e fissati da norme prestabilite consentono di certificare l’aderenza agli standard qualitativi necessari per classificare un materasso come materasso di Qualità.

Le norme tecniche relative ai materassi sono suddivise in tre categorie: dimensionali, prestazionali e di sicurezza. Ecco le principali:

Norme per materassi ad uso domestico
• UNI 10707:2003: "Materassi - Metodi di prova e requisiti"
• UNI EN 1334:1998: "Mobili domestici. Letti e materassi - Metodi di misurazione e tolleranze raccomandate"
• UNI EN 1957:2001: "Mobili domestici. Letti e materassi - Metodi di prova per la determinazione delle caratteristiche funzionali (prova di durabilità)" - La norma europea stabilisce i metodi di prova per la determinazione della durabilità e della durezza dei materassi. Rispetto ai parametri standard, il Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità ha definito nel suo Regolamento un incremento delle prove di durata fino a quarantacinquemila cicli: il cinquanta per cento in più di quanto previsto, a maggiore garanzia per il consumatore.
• UNI EN 1725:2000: "Mobili domestici. Letti e materassi - Requisiti di sicurezza e metodi di prova"

Norme per materassi per lettini destinati ai bambini
• UNI 11036:2003: "Materassi per letti destinati ai bambini. requisiti dimensionali, requisiti di sicurezza e metodi di prova"

Norme per materassi destinati al contract
• UNI 10707:2003: "Materassi - Metodi di prova e requisiti"
• UNI EN 1334:1998: "Mobili domestici. Letti e materassi - Metodi di misurazione e tolleranze raccomandate"
• UNI EN 1957:2001: "Mobili domestici. Letti e materassi - Metodi di prova per la determinazione delle caratteristiche funzionali (prova di durabilità)"
• UNI EN 1725:2000: "Mobili domestici. Letti e materassi - Requisiti di sicurezza e metodi di prova"
• UNI 9175:1987 + A1:1994: "Reazione al fuoco dei mobili imbottiti sottoposti all’azione di una piccola fiamma"



Vuoi avere informazioni sui prodotti certificati dal Consorzio? Vuoi sapere dove trovare i materassi con il marchio di qualità?
SCRIVICI ORA!

Vuoi ricevere tutte le news del Consorzio?

ISCRIVITI ORA