Rivenditori Rivenditori
Come riconoscere un marchio di qualità italiana

Il Marchio di Qualità

Al momento di scegliere il tuo materasso, compagno di tante ore di sonno e quindi fondamentale per il tuo benessere, sei di fronte a due interrogativi:

  1. come posso avere la certezza di comprare un prodotto affidabile, di qualità, che duri nel tempo?
  2. quale è il materasso più adatto a me?

La risposta al primo quesito può davvero essere molto semplice:

Basta guardare se il materasso che hai scelto ha l'etichetta qui riprodotta

bollino Consorzio Italiano Materassi di Qualità

 

Al secondo quesito invece rispondiamo qui di seguito.

Come riconoscere un marchio di qualità italiana

Il Marchio di Qualità è riprodotto su un'etichetta in tessuto cucita sul materasso e identificata da un numero di serie per agevolarne la rintracciabilità da parte del Consorzio.


Perché è importante per i consumatori
È un simbolo d'affidabilità, garanzia e qualità molto significativo, infatti attesta che il materasso è stato progettato sulla base di approfonditi studi di ergonomia applicata e prodotto in conformità alle normative italiane e internazionali, con materiali sani, sicuri e idonei.
Se vuoi approfondire, trattiamo a fondo l’argomento qui.

Perché solo i migliori materassi hanno l’etichetta qualità

La progettazione e il processo di produzione prevedono severi controlli di conformità e prove di durata e resistenza: solo così si è sicuri che il materasso manterrà inalterate le proprie caratteristiche per tutto il suo ciclo di vita.

Inoltre, se c'è l'etichetta del Consorzio, si tratta di prodotti realizzati da aziende italiane, che operano in territorio italiano e che si distinguono sul mercato per gli elevati standard qualitativi, la spiccata capacità di innovazione e la volontà di osservare parametri e regole comuni.

Perché indica qualcosa che gli altri non hanno

Oltre a rispettare tutte le norme tecniche italiane ed europee vigenti, i materassi con il Marchio di Qualità superano tutti gli standard qualitativi indicati nel Regolamento del Consorzio, che sono più severi, stringenti ed approfonditi.

Un esempio su tutti? Prendiamo la prova di durabilità dei materassi, prevista dalla norma UNI EN 1957:2001. Bene, questa prova è stata resa più severa e selettiva dal Consorzio con l’esecuzione di 45.000 cicli anziché 30.000, ben il 50% in più rispetto allo standard.

Conosciamoci meglio

Mettiti in contatto con IL CONSORZIO, un nostro consulente risponderà alle tue richieste!

Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Consento all'invio di materiale commerciale e dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni