Retailers Rivenditori

Il vantaggio della certificazione

dettaglio notizia

Si può garantire la provenienza sicura del materasso, la qualità delle materie prime e il rispetto degli standard internazionali? Certo, scopri qui come.

Secondo un’antica usanza, un tempo si era soliti misurare dietro le quinte il grado di nobiltà di un nuovo arrivato con la domanda: “Come nasce?”, intendendo con questo sincerarsi sulla sua appartenenza ad un particolare casato. Nome e cognome non erano sufficienti, per essere ben accetti ci voleva la garanzia dell’origine certa, dell’appartenenza. I tempi sono cambiati ed oggi quella consuetudine viene spontaneamente seguita per tutt’altre faccende, come per esempio per la valutazione di prodotti particolari come il materasso. Un’indagine svolta a livello europeo nel 2011 ha dimostrato come sia bassa la percentuale di chi ritiene che sia affidabile un materasso prodotto da un’azienda nota (20% del campione), mentre sia molto più consistente quella di chi considera tale un materasso solo se dotato di un marchio di qualità certificato da un Ente o da una Associazione indipendente (75%): ciò significa che al consumatore smaliziato di oggi non importa più conoscere nome e cognome del materasso che sta per acquistare, ma piuttosto sapere se può avvalersi di una certificazione di qualità attribuita da un Ente terzo ed affidabile, cioè non coinvolto nel business.

 

 

Questo comportamento è indice di un livello di maturità notevole: se infatti il marchio della singola azienda distingue il prodotto da quello delle altre aziende concorrenti, è solo il marchio collettivo che può garantire in maniera del tutto oggettiva sulla qualità comprovata e sull’origine dello stesso prodotto. Nel caso del Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità la certificazione si articola su tre punti fondamentali, garantendo il materasso certificato in termini di:

  • Origine: la provenienza come un fattore rilevante per la qualità del prodotto
  • Natura: le qualità intrinseche delle materie prime impiegate
  • Qualità: come definita dalle norme tecniche di riferimento e dagli standard qualitativi.

 

Avendo inoltre il Consorzio reso più restrittivi i parametri utilizzati per i singoli test specifici rispetto alle normative internazionali, ne deriva che la tutela del consumatore viene ulteriormente rafforzata.  

Occorre inoltre sottolineare che il marchio collettivo del Consorzio garantisce in maniera continuativa lo standard di qualità dei prodotti certificati, grazie a controlli periodici effettuati presso la sede di ogni produttore.

 


Riassumendo, l’etichetta del Consorzio cucita sul materasso certificato ha una duplice valenza.
La prima e più evidente è nei confronti del consumatore, perché lo mette al riparo da acquisti incauti o amare sorprese e gli garantisce una qualità complessiva addirittura superiore ai parametri fissati dalla legge e dalle normative europee. La seconda, apparentemente meno significativa ma invece importantissima per le sue implicazioni, è per il rivenditore, che si vede a sua volta tutelato perché è sicuro di vendere al suo cliente un prodotto testato, sicuro e pienamente affidabile.
L’etichetta del Consorzio diventa dunque un vero e proprio attestato di professionalità per il rivenditore, perché può così dimostrare alla sua clientela di possedere quel livello di attenzione, competenza e serietà che, come si diceva all’inizio, vengono ormai considerate indispensabili per poter essere ritenuto un interlocutore degno di fiducia.

You might also like...
newsletter Do you want to receive all the news on Consortium mattresses?
I declare that I have read the information attached here and accept the processing of my personal data for the purposes indicated.

Contact us for information