Rivenditori Rivenditori

Effetti del probiotico negli adulti con allergie e intolleranze alimentari

dettaglio notizia

Questo studio ha preso in considerazione tutti i pazienti che si sono presentati nell'ambulatorio a partire da l dicembre 2006 sino all'aprile 2007.

Questo studio ha preso in considerazione tutti i pazienti che si sono presentati nell'ambulatorio a partire da l dicembre 2006 sino all'aprile 2007.

I pazienti che si sono rivolti alla struttura sono stati sottoposti a una visita con anamnesi alimentare e successivamente al Prick-test sugli allergeni alimentari al fine di poter individuare gli agenti causanti le sospette allergie e/o intolleranze alimentari.

Le sintomatologie manifestate dai pazienti sono molto diverse fra loro; tuttavia è possibile raggrupparle in 5 classi:

  • disturbi cutanei e dermatologici;
  • disturbi respiratori;
  • disturbi gastrointestinali;
  • variazioni di peso;
  • malessere diffuso e ritardo nell'accrescimento.

La figura 1 mostra le percentuali dei diversi disturbi nella popolazione.

 

In particolar modo, in questo studio sono stati inclusi 57 pazienti (35 femmine e 22 maschi, di età compresa fra i 18-76 anni) che manifestavano una sintomatologia gastrointestinale principalmente caratterizzata da meteorismo e gonfiore post-prandiale.

 Inoltre, alcuni presentavano dolori addominali, avo diarroico e disturbi digestivi.

 

Lo scopo è stato quello di verificare su questi soggetti gli effetti del Lactobacillus reuteri, già noto in molti studi clinici come agente protettivo della mucosa intestinale (1) e terapeutico per alcune patologie gastrointestinali nell'adulto (2,3) e nelle coliche del lattante (4).

 

Fra i 57 pazienti che si sono sottoposti al Prick-test vi erano:

  • 28 positivi ai cereali (tra cui frumento, segale, orzo);
  • 17 positivi alla caseina;
  • 10 positivi all'uovo;
  • 10 positivi all'arachide;
  • 10 positivi al pesce azzurro e crostacei.

Alcuni di essi mostravano positività a più allergeni alla volta (20/57), mentre alcuni sono risultati negativi a tutti i test (8/57).

 

In alcuni casi era presente anche allergia crociata a inalanti e la sintomatologia era complicata da asma (1/57) ed eczema da dermatite atopica (13/57).

 

Metodi

A tutti i pazienti è stata somministrata una dieta “oligoanallergica” di Mc Ewan (modificata) a reintroduzione graduale per un periodo di tre mesi e un diario su cui annotare i sintomi al momento delle singole reintroduzioni di tutti gli alimenti.

 

La dieta viene illustrata nella tabella I.

 

Al fine di individuare i singoli alimenti scatenanti le reazioni avverse, dopo la dieta oligoanallergica i pazienti dovevano reintrodurre uno o più alimenti ogni 3 giorni, annotando tutti gli eventuali sintomi correlati.

 

L'ordine di reintroduzione prevedeva:

  • semolino di grano, pasta;
  • manzo, vitello;
  • pane;
  • latte, burro, panna;
  • uova, pollo;
  • formaggi;
  • olio di oliva, olio di arachide, mandorle e noci;
  • arancia, mela, mandarino, limone, pompelmo;
  • pomodoro, peperone, zucchine, piselli, fagioli, fagiolini, melanzane;
  • pesce;
  • dadi da brodo;
  • crostacei;
  • altri eventuali (cioccolato, caffè, ecc.)

I 57 pazienti sono stati divisi per randomizzazione casuale in due gruppi: 19 pazienti sono stati trattati con Lactobacillus reuteri in sospensione (5 gocce al mattino per 30 gg) e dieto-terapia, mentre gli altri 38 sono stati trattati solo con dieto-terapia.

 

Dopo il periodo di trattamento i pazienti sono stati rivisitati tutti e sottoposti al questionario informativo riportato nella tabella II.

 

 

Risultati

Durante i tre mesi tutti i pazienti hanno seguito la dieto-terapia oligoanallergica a graduale reintroduzione e hanno compilato il diario, senza riscontrare particolari difficoltà.

Dai 19 pazienti appartenenti al gruppo di trattamento con Lactobacillus reuteri, 17 (89%) hanno seguito la terapia completa assumendo regolarmente il probiotico per un mese, mentre 2 (11%) hanno seguito, per scelta solo la dieta con reintroduzioni. Centodiciassette pazienti che hanno seguito la terapia completa, dieta associata al probiotico Lactobacillus reuteri, hanno riferito di aver avuto tutti (100%) notevoli benefici già dopo la prima settimana.

 

I miglioramenti riportati sono i seguenti:

  • scomparsa o forte attenuazione del meteorismo intestinale;
  • scomparsa o forte riduzione delle scariche diarroiche;
  • riduzione del gonfiore post-prandiale e delle difficoltà digestive;
  • calo ponderale, nei soggetti in sovrappeso.

I due pazienti che hanno seguito la sola dieta-terapia hanno riferito di aver ottenuto miglioramenti dei disturbi intestinali, ma in modo non continuativo ed essere asintomatici solo se continuavano ad alimentarsi seguendo la dieta oligoanallergica.

 

Anche i 39 pazienti di controllo sono stati rivisti tutti dopo il periodo di dieta-terapia.

 

Nell'analisi finale al loro gruppo sono stati aggiunti i due pazienti che non hanno assunto Lactobacillus reuteri.

 

In totale, dei 40 soggetti che hanno seguito solo la dieta, 7/40 (18%) hanno riferito di aver avuto netti miglioramenti del meteorismo e dei disturbi gastrointestinali, mentre 33/40 (82%) hanno dichiarato di essere stati bene con la dieta a eliminazione, ma di aver avuto ricomparsa dei sintomi alla reintroduzione degli alimenti positivi al test.

 

Dermatite atopica

Dei 13 pazienti con sintomatologia intestinale accompagnata da dermatite atopica 6 sono rientrati nel gruppo di trattamento e 7 nel gruppo di controllo.

 

Il risultato delle loro risposte al questionario è riportato nella tabella III.

 

 

 

Conclusioni

Il nostro lavoro mostra che i sintomi, quali il meteorismo e i disturbi gastro-intestinali nelle allergie o nelle intolleranze alimentari degli adulti, sono significativamente migliorati già dopo una settimana con il trattamento di dieta in associazione al probiotico Lactobacillus reuteri.

Inoltre al momento della reintroduzione degli alimenti positivi al Prick-test, coloro che hanno assunto Lactobacillus reuteri non hanno più avuto una ricomparsa dei disturbi, mentre i soggetti che hanno seguito solo la dieta lamentavano la ricomparsa dei disturbi con la reintroduzione degli alimenti.

 

Il nostro studio, nonostante risulti limitato nella numerosità della casistica, ha mostrato che il trattamento con il probiotico Lactobacillus reuteri ha un benefico effetto non solo sui disturbi gastrointestinali, ma sullo stato di salute generale dei soggetti trattati, apportando miglioramenti anche nella sintomatologia da dermatite atopica. Nelle figure 2 e 3 sono riportati i grafici dei casi e dei controlli.

 

 

 

Bibliografia

1.    Vibeke R et al. Effect of probiotics on gastrointestinal symptoms and small intestinal permeability in children with atopic dermatitis. J Pediatr 2004;145(5):612-616.
2.    Saggioro A. Helicobacter pylori eradication with Lactobacillus reuteri. A double-blind placebo controlled study. Dygestive and Liver Disease 2005;35:588.
3.    Lionetti et al. The effect of oral administration of Lactobacillus reuteri on antibiotic-associated gastrointestinal side-effects during Helicobecter pylori eradication terapy. Proceeding of the 3rd Conference on Probiotics, Prebiotics and New Food, 4-6 Sep 2005, Rome, Italy and of the 12th National Congress of Italian Society of Pediatric Gastrenterology 22-24 Sep 2008, Milan, Italy.
4.    Savino F et al. Lactobacillus reuteri (American Type culture collection strain 55730) versus simethicone in the treatment of infantile colic: a prospective randomized study. Pediatrics 2007; 19:124-130.

Potrebbe interessarti anche...
cerca
Cerca tra gli approfondimenti
le guide
Le guide Registrati e scarica le nostre guide ufficiali
Rivenditori
CERCA IL RIVENDITORE PIÙ VICINO A TE cerca
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide