Rivenditori Rivenditori

Il materasso migliore per la gravidanza

dettaglio notizia

Indicazioni utili per la scelta del materasso più adatto alla futura mamma

Assecondare il sonno cercando di elevare il più possibile il livello di comfort: è questo il primo obiettivo che occorre tenere in considerazione nello scegliere il materasso più idoneo per la futura mamma.

Durante la gravidanza, i ritmi del sonno si modificano. Fin dai primi mesi di gestazione è importante che la donna abbia la possibilità di ritagliarsi durante la giornata, momenti in cui riposare. Nel terzo trimestre il sonno diventa spesso difficile, interrotto diverse volte durante la notte e dunque intervallato da frequenti momenti di veglia. È in questo periodo che sono più frequenti i casi di vera e propria insonnia.

Cosa fare? L’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale A. Manzoni di Lecco suggerisce di favorire il riposo con attività rilassanti, di cenare con cibi leggeri e di porre attenzione a come e dove si dorme: “la scelta di un adeguato materasso è importante: non deve essere troppo rigido in quanto provocherebbe una riduzione del flusso sanguigno a causa di una eccessiva pressione esercitata sul corpo, ma neanche troppo morbido per evitare una mancanza di sostegno nei punti fondamentali come schiena e spalle”.

---> Leggi ancheLa gravidanza e i ritmi del sonno

                                                                                 

Assecondare il sonno cercando di elevare il più possibile il livello di comfort: è questo il primo obiettivo che occorre tenere in considerazione nello scegliere il materasso più idoneo per la futura mamma.

Il materasso a molle

Date queste necessità, la tipologia di materasso che con ogni probabilità si dimostra più idonea è quella a molle insacchettate indipendenti e a portanza differenziata a più zone.  Questa struttura dell’anima del materasso consente infatti di rispondere in maniera adeguata alle singole sollecitazioni del corpo, proprio perché le molle lavorano in maniera autonoma e indipendente le une dalla altre. Il corpo della donna è in continuo cambiamento durante la gravidanza, e il materasso a zone segue questo cambiamento reagendo alle differenti pressioni con una portanza sempre diversa e calibrata. I movimenti vengono facilitati dalla cedevolezza delle molle e dalla prontezza della loro reazione nei singoli punti di pressione.

Lo strato di Memory o di lattice

Per migliorare ulteriormente il comfort la struttura a molle insacchettate può essere integrata da strati ammortizzanti in schiuma elastica a portanza differenziata, tipo Memory o schiuma di lattice, che accentuano la sensazione di morbidezza, abbinati a imbottiture in fibre naturali, come lana, seta, lino, abbinate a fibre tecniche innovative e rivestito da un tessuto che faciliti la traspirazione, con proprietà anallergiche e antibatteriche.

Il topper

Con la stessa finalità ma con una efficacia ancora superiore è consigliabile adottare anche un topper, cioè un sovra-materasso imbottito di circa 3 - 5 centimetri, in lattice o visco elastico che, cedendo sotto il peso del corpo, ridistribuisce in maniera uniforme la pressione su tutta la superficie.

Il risultato finale è un notevole aumento del comfort per la sensazione di piacevole sostegno e di sollievo nei confronti dell’affaticamento tipico della gravidanza. In questi casi la consulenza del rivenditore e la prova del materasso sono un aiuto fondamentale per scegliere il materasso giusto.

 

Potrebbe interessarti anche...
cerca
Cerca tra gli approfondimenti
le guide
Le guide Registrati e scarica le nostre guide ufficiali
Rivenditori
CERCA IL RIVENDITORE PIÙ VICINO A TE cerca
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide