Cerca rivenditore Rivenditori

Il buon riposo fa bene: la schiena lo sa

dettaglio notizia

Nel corso della primavera del 2007 il Consorzio Produttori Materassi di Qualità ha realizzato e distribuito in collaborazione con Mondadori, attraverso la testata Donna Moderna, una collana di tre Dvd dedicati al "Benessere Totale".

Nel corso della primavera del 2007 il Consorzio Produttori Materassi di Qualità ha realizzato e distribuito in collaborazione con Mondadori, attraverso la testata Donna Moderna, una collana di tre Dvd dedicati al “Benessere Totale”.

Protagonista dei tre Dvd è Jill Cooper, personal trainer di alcuni personaggi del mondo dello spettacolo e ben conosciuta dal pubblico televisivo. Ha dato la sua collaborazione al progetto anche il professor Marco Testa, Coordinatore Master in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici dell’Università degli Studi di Genova – Campus di Savona.

A lui abbiamo chiesto di descriverci, in collaborazione col professor Aldo Ciuro – Docente Master presso la medesima Facoltà - le implicazioni esistenti tra la lombalgia, e cioè il classico mal di schiena, e il riposo notturno.

 

Il mal di schiena

 La lombalgia è il disturbo muscoloscheletrico più diffuso, infatti, si stima che il 70% della popolazione dei paesi industrializzati soffra di mal di schiena almeno una volta nel corso della propria vita.

Questo disturbo rappresenta il primo motivo di assenza dal posto di lavoro (75-85% dei casi) con notevoli ripercussioni economiche e sociali. Inoltre l’età maggiormente a rischio è quella compresa tra i 35 e i 55 anni, cioè quella lavorativa. Nell’85% dei casi la lombalgia è aspecifica, cioè non dipende da patologie specifiche come fratture, malattie reumatiche, infezioni... ed è un disturbo autolimitante, cioè passa, anche senza cure specifiche, nel 90% dei casi entro 6 settimane. L’insidia più “pericolosa” della lombalgia aspecifica è costituita dal rischio di cronicizzazione, cioè dolore costante con frequenti riacutizzazioni, che riguarda il 2-7% dei casi e che ha un impatto negativo di notevole entità sulla qualità della vita dei pazienti. Basti pensare che il 50% dei soggetti che non rientrano sul posto di lavoro entro 6 mesi dall’insorgenza del disturbo lombare, non sono più in grado di rientrare.

Le informazioni più importanti da fornire a chi soffre di lombalgia aspecifica riguardano la benignità delle cause del disturbo e il suo decorso naturale favorevole, l’importanza di restare il più possibile attivi dal punto di vista motorio e lavorativo, di valutare l’andamento del disturbo attraverso il livello di attività di vita quotidiana che si riesce a tenere e di non focalizzare troppo l’attenzione sul sintomo dolore.

 

Qualità del sonno e lombalgia

Per quanto riguarda la correlazione tra scarsa qualità del riposo notturno e lombalgia, sappiamo che questi disturbi si influenzano vicendevolmente. Per esempio i soggetti con dolore lombare riportano un aumento dei disturbi del sonno in termini di “sonno leggero” e/o di “riposo non ristoratore”, e il tipo di materasso utilizzato influenza la sintomatologia dolorosa lombare. In particolare, grazie ad uno studio che ha messo in evidenza la correlazione tra lombalgia cronica e durezza del materasso, è stato osservato che l’uso di materassi classificati come medio-duri riducono il dolore e la disabilità nei soggetti con lombalgia cronica aspecifica, mentre non si ottengono gli stessi risultati usando dei materassi di tipo duro.

Appare dunque evidente che il tipo di supporto costituisce una variabile importante per la qualità del sonno e per la gestione del dolore lombare. I parametri che influenzano il comfort dei materassi sono vari: la durezza, la capacità di interferire con la temperatura è l’umidità, la trasmissione delle vibrazioni generate dal partner nel muoversi sono alcuni dei parametri oggetto di studi scientifici. Da questi studi è emerso che la percezione del comfort del materasso è assolutamente soggettiva, che il materasso deve essere abbastanza duro per facilitare il più possibile i normali cambiamenti posturali notturni e, allo stesso tempo abbastanza soffice da evitare una eccessiva pressione cutanea che induce un aumento del numero dei cambi posturali e interferisce con la qualità del riposo. Un altro elemento da considerare è l’adattamento a un nuovo materasso che può richiedere alcune notti in quanto, soprattutto in soggetti che assumono posizioni abituali, si crea un adattamento della sensibilità sulle aree cutanee sottoposte a maggiore pressione. Il riadattamento di questa sensibilità alla nuova superficie può richiedere alcuni giorni e dare la percezione che il materasso sia meno confortevole del precedente. Infatti, in uno studio che ha valutato la correlazione tra qualità del sonno e durezza del materasso è emerso che, dopo cinque notti, su nove soggetti sani, quattro hanno riposato meglio su materassi morbidi, due su materassi duri, uno ha riferito che dormiva meglio sul suo materasso e due soggetti non hanno riportato differenze significative.

 

I Consigli dei fisioterapisti

Postura ed ergonomia. Assumere posizioni scorrette o avere una gestualità che non tiene conto dello sforzo che chiediamo alla nostra schiena, costituiscono dei fattori che possono contribuire all’esordio o alla cronicizzazione del mal di schiena. La correzione della postura e la conoscenza delle modalità più consone di eseguire gesti ripetitivi a casa o sul posto di lavoro, insieme alla giusta informazione e ad una attività fisica regolare, contribuiscono alla prevenzione e alla gestione del mal di schiena.

 

Esempio di posture scorrette correlate al mal di schiena e relativa correzione:

  • In stazione eretta
  • Seduti (a casa o sul posto di lavoro)

 

Esempi di come svolgere in modo corretto alcune attività di vita quotidiana

  • Lavare o spazzare il pavimento
  • Portare pesi
  • Sollevare pesi

 

Esempi di posizioni da tenere a letto quando si ha lombalgia

  • come alzarsi dal letto in modo corretto
Potrebbe interessarti anche...
cerca
Cerca tra gli approfondimenti
le guide
Le guide Scarica le guide per migliorare la qualità del tuo riposo
Rivenditori
SCOPRI DOVE ACQUISTARE I MATERASSI CERTIFICATI Cerca rivenditore
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide