Rivenditori Rivenditori

Come valutare il comfort di un materasso

dettaglio notizia

Se sei alla ricerca di un materasso più comodo e confortevole, leggi qui la nostra guida.

Se sei alla ricerca di un materasso più comodo e vuoi raggiungere una sensazione di perfetto benessere mentre dormi, devi tenere a mente alcune indicazioni per scegliere il modello più adatto a te.

Per essere confortevole il materasso deve offrire:

  • un buon sostegno, con un cedimento contenuto sotto il peso del corpo (affondamento);
  • una buona distribuzione del peso del corpo (accoglimento);
  • una adeguata risposta elastica per compensare le sollecitazioni esercitate dal peso del corpo.

 

Il materasso:

  • deve contribuire a mantenere la conformazione sinusoidale della colonna vertebrale per salvaguardare la salute della schiena;
  • si deve adeguare gradualmente alle sollecitazioni esercitate dalle parti più spigolose del corpo (spalle e bacino) e sostenere le parti concave del corpo (il giro vita, in posizione laterale; la zona vuota della parte bassa della schiena, quella lombare, in posizione supina).
  • deve favorire il cambiamento di posizione del corpo durante il riposo notturno.

 

Un materasso troppo rigido può provocare punti di elevata pressione su alcune parti del corpo, interferendo con la circolazione sanguigna e provocando perciò fastidiosi intorpidimenti, mentre uno troppo morbido è privo delle caratteristiche di sostegno adeguate e, con il passare del tempo, potrebbe compromettere la salute della schiena.

 

La percezione del comfort ergonomico è legata alle diverse strutture corporee e cambia di volta in volta a seconda del materasso su cui ci si sdraia: ogni individuo ha la sua corporatura, con caratteristiche fisiche particolari, e ciò significa una differente distribuzione del peso sulle superfici del materasso. Proprio per questo il comfort di un materasso cambia a seconda di chi lo utilizza; non esiste quindi il materasso migliore in assoluto, ma quello più adatto alle specifiche esigenze di ciascuno.
E’ quindi sempre importante provare il materasso prima di acquistarlo: si capirà subito se la sensazione che ci lascia è un piacevole benessere oppure fastidio e scomodità.

 

Non è da sottovalutare poi il comfort termico e igrometrico: durante la notte il nostro corpo produce circa un terzo di litro di sudore. Proprio per questo i materiali usati nel materasso devono favorire la traspirazione corporea, permettendo al corpo di rimanere fresco e asciutto, con una maggiore sensazione di benessere. A seconda dei materiali infatti, alcuni materassi tendono a tenere fresco il corpo, altri invece sono più avvolgenti e per questo più adatti ai freddolosi oppure a chi vive in zone dal clima più rigido.

 

Qualche consiglio per la fase di scelta:

  • In generale i soggetti di grande taglia affondano fino a raggiungere gli strati centrali del materasso e l’effetto gradevole dato dallo strato superficiale non viene percepito se non per le parti che non esercitano una grande pressione, come per esempio le braccia. Questi soggetto preferiranno una struttura rinforzata e di elevata portanza.
  • I soggetti di piccola taglia invece affondano solo nella parte superficiale del materasso e la sensazione di comfort è legata principalmente a questo strato. Possono quindi beneficiare di materassi più avvolgenti.
  • E’ sempre meglio preferire un materasso con un tessuto di rivestimento che faciliti la traspirazione; questi tessuti spesso sono realizzati utilizzando un mix di fibre in grado di potenziare le prestazioni in termini di comfort termico del materasso. Ne sono un esempio le fibre che sfruttano le peculiarità dei cristalli bio-ceramici arricchiti da ioni di puro argento e le tecnofibre anallergiche traspiranti abbinate ai tessuti tridimensionali.
Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere tutte le news sui materassi del Consorzio?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni