Rivenditori Rivenditori

Web e scarsità di sonno: consigli utili per migliorare il riposo notturno

28.05.2020 Sonno e benessere
dettaglio notizia

Come migliorare il riposo notturno dopo il lungo lockdown per Coronavirus

Lockdown, web e scarsità di sonno: perchè disinnescare una miscela esplosiva.

Tra i tanti cambiamenti che il lungo lockdown ha indotto, i più rilevanti probabilmente riguardano in generale la sfera del digitale.

L’utilizzo dei vari device, che siano pc da tavolo, portatili, tablet o smartphone, ha avuto un enorme impulso, esteso ad una grandissima parte delle attività quotidiane. Forse però chi ha dovuto in brevissimo tempo sperimentare modalità di vita del tutto nuove sono i più giovani, i ragazzi cioè in età scolare, fino agli studenti universitari.

Per loro la scuola quest’anno si è forzatamente interrotta poco dopo il secondo trimestre, ed è ripresa e continuata con il sistema dell’apprendimento a distanza, via computer. Tuttavia non pare che questa soluzione, a lungo andare, sia stata così gradita, anzi.

Le prime indagini effettuate su un campione piuttosto vasto di studenti indicano un aumento notevole di disturbi d’ansia e di stati depressivi tra gli adolescenti, evidenze avvalorate dal coro unanime degli studenti di ogni età, soprattutto i più piccoli, che richiedono a gran voce di poter ritornare a scuola, tra i banchi e a contatto con i compagni e gli insegnanti.

Ma l’allarme più importante è dovuto ad un fenomeno che ha coinvolto soprattutto gli adolescenti, e cioè l’inversione del rapporto tra giorno e notte. Costretti in casa tutto il giorno e lontani da scuola, i ragazzi hanno imparato a sfruttare fino in fondo e senza remore il loro spazio libero per antonomasia, il web.

Tra chat, Social, musica on line e giochi il tempo da loro dedicato alla rete è dilatato in modo impressionante. Da numerose interviste effettuate e pubblicate in questi giorni dai maggiori quotidiani nazionali è emerso che l’attardarsi fino a notte fonda sul web, addirittura fino alle due o alle quattro del mattino, è ormai un’abitudine consolidata, purtroppo spesso ben tollerata dai genitori.

Il fatto di non dovere forzatamente alzarsi molto presto la mattina dopo ha ulteriormente favorito il fenomeno, ma le ore di sonno sono così inevitabilmente diventate troppo poche. Occhi arrossati e occhiaie, volto pallido, spossatezza diurna, scarso livello di attenzione e nervosismo crescente sono tutti sintomi comuni e tipici di un riposo notturno insufficiente o di bassa qualità.

                                                                      

Ora però è tempo di correre ai ripari.

Come dire, cari ragazzi la ricreazione, se di ricreazione si può parlare, è finita. Passata la grande emergenza e in vista della ripresa delle attività, è tempo di tornare a più sane abitudini e di riprendere il contatto con la realtà, che è fatta di rapporti sociali concreti, di vicinanza fisica, di impegno diurno e, visto che parliamo soprattutto di studenti, di studio.

E’ un recupero di lucidità che richiede uno sforzo notevole, la cui responsabilità però non può essere limitata ai ragazzi. Gli adulti devono fare la loro parte, cercando di assicurare le condizioni perché questo riallineamento abbia successo. Il buon esempio è naturalmente il miglior punto di partenza.

Si può cominciare dal recupero del giusto alternarsi veglia-sonno, dedicando al riposo notturno almeno le classiche otto ore, indispensabili per dei fisici spesso ancora in crescita e che comunque sono sottoposti ad un gran dispendio di energie durante il giorno.

E si può anche verificare che tutto in camera da letto sia sistemato e organizzato al meglio, materasso compreso, in modo che il sonno di qualità sia un obiettivo effettivamente raggiungibile.

E soprattutto si può ricordare che è sempre valida la massima che dice: “Chi dorme bene, vive sveglio”.

 

Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide