Rivenditori Rivenditori

Come affrontare al meglio l'inizio del nuovo anno scolastico

02.09.2020 Sonno e benessere
dettaglio notizia

Informazioni, controllo, impegno e sfida sono le risorse di cui hanno bisogno gli studenti per affrontare l‘anno scolastico 2020-2021.

Gli studenti italiani di tutte le età ritornano a scuola. Devono adattarsi alle nuove misure organizzative, di prevenzione e protezione che ogni istituzione scolastica ha adottato cercando di salvaguardare la sicurezza e il benessere socio emotivo di tutti gli alunni.

Nei mesi scorsi, sempre a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, gli studenti si erano già adeguati a un metodo d’insegnamento a distanza, in un ambiente familiare protetto. Ora, è loro richiesto di inserirsi in un sistema scolastico incerto, in un contesto sociale imprevedibile. Tutto questo richiede una grande capacità di flessibilità organizzativa ed emotiva.

I bambini/ragazzi possono mostrarsi vulnerabili davanti ai cambiamenti, ma hanno buone abilità per fronteggiare situazioni difficili se supportati adeguatamente. Per questo motivo devono essere preparati e aiutati al ritorno sui banchi di  scuola nell’attuale situazione d’emergenza sanitaria, rispettando le specificità di ogni età. 

Devono attingere alle risorse a disposizione e alla capacità positiva di gestione dello stress, nota anche come resilienza, per abituarsi rapidamente alle circostanze mutevoli che incontreranno, e per fare questo hanno bisogno di:

  • informazioni: devono essere precise per comprendere cosa è successo e quali sono le implicazioni dell’evento sulla salute,  nonché chiare, su come saranno organizzati gli ingressi a scuola, le lezioni, i gruppi classe, le mense, i mezzi di trasporto, la gestione degli spazi, ecc.;
  • impegno: gli studenti devono essere aiutati a creare e mantenere nel tempo una motivazione nella gestione delle difficoltà;
  • controllo: agli studenti devono essere fornite norme di comportamento da adottare perché sviluppino la consapevolezza di potere influenzare gli eventi;
  • sfida: gli studenti devono essere incoraggiati ad accettare e vivere il cambiamento come occasione di apprendimento e crescita personale.

                                                                                     

Tutti gli studenti devono impegnarsi anche a casa, per riappropriarsi di una regolarità nei ritmi quotidiani.

La fase di lockdown e il successivo periodo di transizione a una vita quasi normale, hanno inevitabilmente modificato gli orari e le modalità di assunzione dei pasti, d’intrattenimento sociale e dei ritmi del sonno.

E’ perciò indispensabile seguire una sana alimentazione e assicurarsi un buon riposo notturno, fondamentali per la memoria, l’apprendimento e la capacità di affrontare lo stress di ogni giorno sui banchi di scuola.

Gli alunni devono ritornare a:

  • consumare la colazione e gli spuntini oltre ai pasti principali;
  • andare a letto e svegliarsi sempre alla stessa ora;
  • evitare di studiare, giocare ai videogiochi, fare attività fisica prima di andare a dormire;
  • dormire in una stanza buia, silenziosa, con una temperatura non troppo calda o troppo fredda;

Tutto questo richiede loro un grande sforzo.

Anche le famiglie, affaticate dalla difficile gestione del lavoro e dei figli in questa situazione d’emergenza, sono messe sotto stress con la ripresa della scuola; non possono sottrarsi dal sostenere eventuali difficoltà, osservate direttamente o comunicate dai figli, e se necessario, chiedere consigli e aiuto a figure professionali esperte.

In attesa del primo giorno di scuola, anche le informazioni riferite dai social possono costituire un ulteriore fattore di stress e incertezza. E’ consigliabile attendere informazioni ufficiali da parte delle scuole in cui sono iscritti gli studenti e chiedere direttamente alle rispettive istituzioni scolastiche chiarimenti in caso di dubbi.

 

Dott.ssa Simona Zurloni
Psicologa dello sviluppo e dell'educazione
Specializzata in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale per bambini e adulti

Treviglio (Bergamo)

 

La guida " Come dormire bene" a cura del Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità in collaborazione con l'AIMS (Associazione Italiana Medicina del Sonno) fornisce consigli e approfondimenti sulla corretta igiene del sonno. Scarica la guida

                                                                                                                                     

Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide