Rivenditori Rivenditori

#iorestoacasa ma cosa faccio?

12.03.2020 Dormire bene
dettaglio notizia

La prevenzione è un dovere per tutti, che può diventare anche un momento per pensare di più a noi stessi.

Il Covid-19... sta scombussolando le nostre abitudini, ha svuotato le nostre città, sta mettendo a dura prova la nostra sanità pubblica e la nostra economia. E soprattutto ci sta mettendo a dura prova con un’arma subdola ma tremendamente efficace: l’ansia.

Ansia per la nostra salute, prima di tutto; ma anche per quella dei nostri familiari, dei figli pure (o soprattutto) se piccoli; ansia per la nostra vita lavorativa, gravemente compromessa; ansia per la sorte di un Paese che pare non riuscire a trovare una via serena allo sviluppo e alla crescita.

Nel nostro piccolo, come Consorzio, cerchiamo di dare qualche consiglio per sfruttare il momento di inattività, come occasione per curare anche la salute del nostro sonno.

Secondo recenti statistiche infatti, quasi il 54% degli italiani pensa di dormire male saltuariamente, ma per il 46% si tratta di un problema ricorrente. E ancora più interessante è che il 75% attribuisce la colpa dell’insonnia all’ansia e allo stress.

Negli anni abbiamo trattato il tema dei disturbi del sonno, delle principali misure da adottare per un sonno davvero di qualità  e delle scelte da fare per una corretta igiene del sonno.

Vale dunque la pena riprendere l’argomento, ma con un’angolazione dettata dall’emergenza del coronavirus, per alcuni consigli di facile applicazione che possono rendere più sopportabile e persino piacevole questa forzata semi-vacanza, ridurre o azzerare l’ansia e restituire il piacere di un sonno ristoratore.

E’ dunque questa l’occasione giusta per:

  • Organizzare l’attività fisica: riserviamo alle ore mattutine la passeggiata o la corsa giornaliera. L’aria fresca e la prima luce del giorno rendono molto più appagante l’attività fisica, che si potrà degnamente concludere con una doccia calda e una bella colazione. 
  • Limitare l’uso del PC alle sole ore diurne: lo “smart working” o lavoro da casa è ora definitivamente sdoganato. Benissimo, ma non abusiamone e soprattutto non prolunghiamolo oltre misura, fino alle ore serali.
  • Riprendere un sano rapporto con la lettura: riprendiamo le letture interrotte o incominciamo quelle che non abbiamo mai avuto il tempo di iniziare. La lettura rigenera, appassiona e fa scoprire orizzonti infiniti e sconosciuti. E rasserena. Provare per credere. 
  • Reinnamorarsi della propria casa: completiamo o iniziamo i piccoli o anche impegnativi lavori che abbiamo sempre rimandato. Non c’è niente di meglio della soddisfazione del lavoro ben fatto per riconciliarsi con se stessi e tornare ad amare le nostre quattro mura.
  • Riservare uno spazio al giardinaggio: non occorre avere un grande giardino per scoprire il proprio pollice verde, basta un davanzale o meglio ancora un balcone. L’inizio della primavera è il momento ideale per vedere rapidamente premiati i propri sforzi.
  • Stare con i nostri figli e nipoti: non solo per aiutarli a studiare, ma anche per spingerli a misurare nella realtà i concetti appresi con lo studio.
  • Curare l’alimentazione: la corretta alimentazione è alla base della cura della persona. Cibi pesanti o troppo grassi rendono difficile e lenta la digestione, soprattutto la sera. Così come l’abuso di alcolici e superalcolici. E il sonno ne risente.
  • Dormire le ore necessarie: non esiste una quantità giusta per tutti, ma in media si può dire che se fino ai 12/13 anni sono necessarie 9/10 ore di sonno, poi le canoniche 8 ore sono più che sufficienti, anche se tendono a diminuire con l’età. Il dato però è soggettivo, e ognuno è in grado di capire da sé quante ore di sonno gli servono per essere pienamente vitale di giorno. Ma è anche una questione di qualità: l’importante è dormirle bene.

         

        Per dormire bene è fondamentale seguire semplici regole di igiene del sonno. Scarica la guida "Come dormire bene" per saperne di più.                                                                                                          

Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide