Rivenditori Rivenditori

La certificazione ergonomica dei materassi

21.05.2019 certificazione
dettaglio notizia

Misurare il comfort

Scegliere un materasso sul quale trascorrere otto ore della giornata con la garanzia che sia quello giusto per sé, non è così scontato. Le preferenze individuali e quelle fisiche sono parametri soggettivi che intervengono nella scelta di una tipologia di un materasso piuttosto che di un’altra. Oggi, grazie alla ricerca, sono disponibili test per misurare la confortevolezza del materasso per una maggior soddisfazione del consumatore

Per comprendere quali sono le caratteristiche che influiscono sull’interazione utilizzatore e materasso, abbiamo coinvolto il Dr. Marco Bordignon e Dr. Francesco Marcolin, Ergonomi Europei certificati EUR.ERG dell’Ente di Certificazione per l’Ergonomia di Udine, i quali con l’intervento che segue, ci aiutano a capire meglio quali sono i parametri da considerare in fase di acquisto.

I requisiti ergonomiciverificati per i materassi, sulla base di quanto previsto dalla Specifica Tecnica ErgoCert, afferiscono alle  3 macro-aree dell’ergonomia:

• Politecnica: non tossicità per l’uomo e sostenibilità ambientale
• Biomedica: comfort strumentale e proprietà antidecubito
• Psico-sociale: usabilità e soddisfazione d’uso dell’utilizzatore.


Se i requisiti politecnici costituiscono un pre-requisito per andare sul mercato (la cui presenza non è peraltro da considerarsi scontata) vengono gestiti mediante verifica documentale, la valutazione di quelli biomedici e psico-sociali richiede lo svolgimento di specifici test con campioni significativi di possibili utenti reali, selezionati in base al sesso, alla corporatura fisica e all’età. Tali fattori, infatti, influiscono sulle distribuzioni di pressione esercitate dai diversi utenti, che vengono misurate da appositi sensori barometrici posizionati sui materassi.
 

 

La letteratura scientifica ha evidenziato come il comfort percepito dall’utente cresca all’aumentare della qualità della distribuzione della pressione ed al ridursi di picchi di pressione concentrati su superfici ridotte (aree rosse nell’immagine). ErgoCert ha sviluppato e validato scientificamente, attraverso oltre 10.000 misurazioni su 600 prodotti (350 dei quali materassi) un “Indice di Comfort” numerico, che è risultato allineato con le percezioni soggettiveIn altre parole, all’aumentare dei valori strumentali espressi dall’Indice di Comfort, aumenta la percezione di Comfort da parte degli utilizzatori. Quindi, materassi che fanno registrare un elevato comfort strumentale, riducendo necessità di cambiare posizione da parte dell’utilizzatore, ne aumentano la qualità del sonno.

Dopo oltre 10 anni di applicazioni di tale metodologia in svariati campi : dall’arredo-casa (materassi, guanciali, poltrone, divani) all’arredo ufficio (sedute d’ufficio) fino a quello della disabilità (carrozzine e ausili sanitari) e dell’automotive (sedili per automobili, per treni e macchine agricole), ha evidenziato come esista nello specifico mercato dei materassi un’ampia variabilità da questo punto di vista: a fronte di un valore medio di Indice di Comfort misurato sul campione normativo ErgoCert pari a 9, infatti, il range di variazione si attesta tra 4 e 13. 

Non tutti i materassi, quindi, possiedono buone proprietà di distribuzione della pressione ed alcuni non sono risultati conformi sulla base del limite di accettabilità ErgoCert per la Certificazione. Viceversa, materassi particolarmente performanti dal punto di vista barometrico risultano tali per un’ampia porzione del campione di utenti: in altri termini si adattano meglio a diverse corporature, consentendo di semplificare il non facile processo di scelta da parte del Cliente.

Simili considerazioni possono essere fatte anche in relazione alle proprietà anti-decubito, ovvero alla capacità dei materassi (in particolare sanitari) di contenere il più possibile le aree intorno alle protuberanze ossee associate a pressioni eccedenti la Pressione di occlusione capillare (POC).

Livelli di certificazione ancora più elevati possono essere ottenuti svolgendo le prove di usabilità con utenti, finalizzate a verificare la facilità d’uso in relazione ad alcuni compiti complementari tipici (es. rotazione, trasporto, sfoderamento), e la valutazione dell’esperienza d’uso attraverso il metodo dei diari, che consente di rilevare mediante appositi device tecnologici le reali esperienze di sonno degli utenti, durante periodi significativi di alcune settimane/mesi.

In un’ottica più ampia di sistema letto, diviene importante acquisire evidenze in merito al grado di allineamento del rachide lombare e cervicale associato all’azione combinata del materasso, del guanciale e della rete: ciò è possibile attraverso sistemi di valutazione della postura e del movimento tecnologicamente molto sofisticati, come le tute sensorizzate, (immagine che segue)

 

 

che consente ad ErgoCert di rilevare in tempo reale il grado di adattamento complessivo del sistema letto alla corporatura dell’utente misurando con estrema precisione i movimenti di tutti i distretti corporei. Nel caso dei guanciali, ad esempio, è possibile rilevare la deviazione angolare del rachide cervicale (il cosiddetto “angolo al collo”), che consente di definire dei limiti di salvaguardia nell’utilizzo del guanciale da parte dei diversi tipi di utilizzatori.

Le metodologie descritte consentono alle aziende certificate di dare prova tramite evidenze scientifiche della qualità ergonomica dei loro prodotti.

 

ERGOCERT- Ente di Certificazione per l’Ergonomia
Francesco Marcolin e Marco Bordignon (Ergonomi Europei Certificati EUR.ERG.)


ErgoCert – Ente di Certificazione per l’Ergonomia, struttura già Accreditata Sincert nel 2005, Spin-off dell’Università di Udine (Dipartimento di Scienze Mediche e Biologiche) dal 2009 al 2016 ed ora in corso di ri-accreditamento Accredia, offre i suoi servizi per aziende quali: Lamborghini, Ducati, Ferrari, Dyson, Electrolux (Sweden, France, Professional), Natuzzi, Olivetti, Trenitalia, Alstom, Bombardier e molte altre,  e certifica scientificamente le caratteristiche ergonomiche di diversi prodotti tra i quali i materassi. 

Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere tutte le news sui materassi del Consorzio?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni