Rivenditori Rivenditori

Le allergie: cause più frequenti e consigli pratici

26.04.2015 Sonno e allergie
dettaglio notizia

Se rientrate anche voi nel 20% di italiani colpiti da allergia allora è tempo di correre ai ripari, soprattutto poi se sono i bambini di casa a soffrirne, addirittura un bambino su tre in età scolare ne è affetto.

Sappiamo che l’allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario che combatte contro sostanze presenti nell’ambiente e in natura di per sé innocue. Ma che disturbi provoca? E quali sono le sue principali cause?

Disturbi tipici causati dalle allergie:

  • occhi irritati
  • naso che cola (rinite) o chiuso
  • asma
  • prurito e/o eruzione cutanea
  • dolori addominali e disturbi intestinali


Cause più frequenti di allergia:

  • polline (di alberi, graminacee o erbe)
  • acari della polvere di casa
  • muffe
  • pelo di animali
  • veleno di imenotteri
  • determinati alimenti

Esistono migliaia di sostanze che possono provocare allergia, circa 20.000, ma in alcuni casi possono provocare reazioni allergiche più persistenti di altre, legate invece ad un determinato elemento o alla stagione dell’anno.


Stiamo parlando dell’allergia agli acari della polvere (microscopici invertebrati appartenenti agli artropodi il cui habitat principale è costituito oltre che dalla polvere, da materiali domestici come letti, cuscini, materassi, tappeti) e alle muffe (soprattutto nelle stagioni caldo-umide diffondono le loro spore in grandi quantità nelle case). Si tratta infatti di allergie che colpiscono in particolare tra le mura domestiche o in ambienti chiusi, come le camere da letto, dove si ha un’esposizione prolungata agli allergeni. Proprio per tutti questi motivi possono influenzare negativamente il nostro riposo.

Cosa fare in questi casi dunque?

Consigli pratici per chi è allergico agli acari:

  • bonificare scrupolosamente l’abitazione
  • cambiare le lenzuola tutte le settimane e lavarle ad almeno 60°C
  • eliminare dalla camera da letto tutti i ricettacoli di polvere (peluches, tappeti, moquette)
  • l’arredo della camera da letto e della casa in genere deve essere semplice e facilmente pulibile: pochi mobili, evitare i tendaggi ingombranti e gli scaffali polverosi con troppi libri
  • utilizzare coprimaterassi e copricuscini che contrastano la proliferazione degli acari
  • evitare l’utilizzo di materassi e coperte di lana, cuscini e trapunte di piume
  • utilizzare filtri speciali per l’aspirapolvere
  • eliminare la polvere spesso e con panni umidi
  • tenere sotto controllo l’umidità, arieggiando quotidianamente la stanza da letto o utilizzando umidificatori/condizionatori

Consigli pratici per chi è allergico alle muffe:

  • bonificare scrupolosamente l’abitazione
  • dormire con le finestre chiuse, per tenere fuori le spore che provengono dall’esterno
  • curare la manutenzione dei condizionatori d’aria
  • non eccedere con le piante ornamentali
  • mantenere il livello di umidità all’interno dell’abitazione inferiore o uguale al 50%
  • ventilare adeguatamente i locali della casa per evitare la formazione di eccessiva umidità
  • nel periodo invernale mantenere gli ambienti sempre riscaldati
Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere tutte le news sui materassi del Consorzio?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni