Rivenditori Rivenditori

Materassi a molle Bonnell

25.07.2019 Il sistema letto
dettaglio notizia

Ecco quali sono le principali caratteristiche del materasso a molle tradizionali

Il materasso a molle tradizionali è la tipologia più venduta. È un prodotto con una lunga storia, già nel 1706 venne concesso un brevetto simile ed ha un buon rapporto qualità-prezzo. Sia nella versione tradizionale o nella versione sfoderabile, il materasso a molle è ideale per coloro che necessitano di un appoggio sostenuto con una spiccata capacità di resistenza alle sollecitazioni di compressione.

Le molle possono avere diverse forme e tra quelle più diffuse c’è la molla Bonnell, dal nome dell’inventore, nota come molla tradizionale. La forma a clessidra della molla Bonnel si è rivelata sin dall’inizio ottima per l’impiego nei materassi.

Un buon materasso a molle tradizionali deve avere uno spessore minimo compreso tra i 18-20 cm. La struttura interna del molleggio deve comprendere un minimo di 200 molle circa nel materasso singolo e 400 nel matrimoniale.

Per le camere dei bambini e ragazzi è possibile che i materassi abbiano dimensioni diverse dallo standard, dettate dalla necessità di utilizzo, come ad esempio per i letti a castello o letti estraibili. In tal caso lo spessore dovrebbe essere almeno di 15 cm.

I letti pieghevoli possono richiedere materassi con lo spessore più basso, fino a 12 cm, ma si tratta di soluzioni che dovrebbero essere temporanee, perché non garantiscono nel tempo un riposo confortevole.

                                                                                                   

Vediamo come è la struttura tipo di un materasso a molle tradizionali:

  • il tessuto di rivestimento costituisce lo strato esterno ed ha un ruolo funzionale (resistenza all’usura e facilità di traspirazione) ed estetico;
  • lo strato di imbottitura è fatto con materiali di origine naturale, in tecnofibre o un mix di embrambi, è importante per le sue funzioni di isolamento e assorbimento della sudorazione;
  • lo strato ammortizzante è uno strato morbido che può essere in schiuma di poliuretano, in viscoelastico a lenta memoria, in lattice oppure composto da un mix di materiali; è lo strato che offre il comfort di contatto;
  • lo strato isolante ha il compito di isolare le molle e ripartire il peso del corpo è realizzato solitamente da interposti in feltro;
  • l'anima a molle costituisce la struttura di sostegno;
  • le fasce laterali servono a irrobustire il bordo del materasso per evitare i cedimenti laterali.

 

---> Nella sezione molle tradizionali è disponibile un'ampia scelta di materassi certificati con il marchio di qualità 

                                                                                                

Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni

promo guide