Rivenditori Rivenditori

La camera da letto dei bambini e dei ragazzi

dettaglio notizia

Quando si è bambini o adolescenti, la camera da letto è il locale della casa che più ci rappresenta. Nel progettarla occorre tenere presente queste esigenze, senza dimenticare la sicurezza.

La camera da letto non serve solo al riposo notturno, ma la si vive come luogo di relax, di hobby e di svago.

Nel progettare questo spazio, dunque, occorre tenere presente queste esigenze, senza dimenticare la sicurezza, la solidità e la qualità di forme e materiali.

Secondo le norme vigenti, le misure minime previste per una camera singola sono di 9 m2, anche se normalmente la metratura è intorno ai 12 m2. Gli arredi previsti dalla normativa standard sono un letto singolo, largo 90 cm e lungo 190 cm, e un armadio, solitamente "quattro stagioni”.

Ma nel caso di camerette doppie o triple? Queste stanze possono offrire la stessa personalizzazione e privacy che quelle singole, basta organizzare gli spazi e giocare con gli arredi. La camera dei ragazzi, dunque, può risultare il locale della casa più "complicato" da organizzare. La soluzione sta nella scelta di elementi duttili, trasformabili, polifunzionali, in grado di soddisfare più esigenze e di consentire più di un modo d’uso.

I bambini amano giocare e, soprattutto nella prima infanzia, hanno bisogno di spazio libero, per muoversi e non sentirsi costretti. Devono poter gattonare, camminare, magari a piedi nudi, stare seduti circondati dai loro giocattoli e da altri coetanei o da un adulto che gioca con loro. Per questo si consiglia di organizzare la cameretta con gli arredi essenziali, come letto e armadio, e di completarla con elementi versatili come contenitori, pouf, scrittoi e tappeti. Questi arredi modulari possono far parte del gioco: si pensi ad armadi a ponte, così da creare l'effetto di una capanna.

Il letto dovrebbe avere un basamento mediamente basso, per consentire un accesso comodo ai più piccoli, con la possibilità di trasformarlo in un accogliente divano sul quale condividere momenti di gioco con i coetanei; gli arredi devono essere, per quanto possibile, privi di spigoli vivi nelle zone di passaggio, le sedute devono essere regolabili in base alla rapida crescita e gli spazi di disegno e gioco devono essere sufficientemente illuminati, preferibilmente se da fonte di luce naturale.

Si consiglia di scegliere colori pastello, così da sfruttare l'effetto di queste tinte per conciliare un riposo calmo e tranquillo, al contrario i colori troppo accesi sono percepiti in modo inconsapevole come fonte di eccitazione ed euforia, secondo i principi della teoria dei colori.

 

La camera da letto cresce con loro

Man mano che passa il tempo, le esigenze cambiano, e viene il momento di studiare insieme come arredare e rinnovare la stanza.

La prima cosa da fare è razionalizzare gli spazi, e risolutivi anche in questo caso sono i sistemi componibili.

Si modifica la cameretta in relazione alla necessità di uno spazio dedicato allo studio, alla lettura e all'imprescindibile uso del computer con tutti i suoi accessori; le attività di gioco e movimento vengono invece circoscritte, a favore di elementi di scaffalatura e armadi.

Si consiglia l'utilizzo di una sedia da ufficio, con altezza e spalliera regolabili. È da prevedere anche una scrivania, con altezza variabile intorno ai 70 cm, profondità del piano di lavoro almeno di 60 cm e lunghezza relazionata allo spazio a disposizione. Per dare un tocco di allegria alla zona studio, si può appendere una bacheca, per fissare appunti, ma anche foto e poster. E dopo lo studio, si passa al tempo libero: la camera diventerà anche il luogo per ospitare amici, quindi via libera a sedute comode e cuscini.

Potrebbe interessarti anche...
newsletter Vuoi ricevere consigli su come dormire in modo confortevole?
Dichiaro di aver letto l'informativa qui allegata e di accettare il trattamento dei miei dati personali per le sole finalità indicate.

Contattaci per Informazioni